TFR: rivalutazione mese di ottobre 2022

A cura della Redazione

Il coefficiente di rivalutazione del TFR, per le cessazioni del rapporto di lavoro intervenute nel periodo 15 ottobre 2022 – 14 novembre 2022 è stato fissato al 9,018362% (comunicato ISTAT). L’indice di novembre 2022 sarà diffuso venerdì 16 dicembre 2022 secondo il calendario dell’ISTAT.

Indice: 117,2

Variaz. su Dic. ‘97: 10,357815

Rid. 75%: 7,768362

Perc. Fissa 1,250

Perc. Progr.: 9,018362

Coeff. Cap. riv.: 1,09018362

Esempio:

- Dipendente che ha cessato il rapporto di lavoro il 17 novembre 2022

- TFR maturato al 31 dicembre 2021: euro 62.918,93 (*)

- TFR maturato dal 1° Gennaio al 31 ottobre 2022: euro 200,00

- Contributo fondo pensioni di cui alla L. 297/82: euro 100,00

TFR al 31 dicembre 2021 (*) euro 62.918,93 +

Rivalutazione (9,018362% di 62.918,93) euro 5.674,26+

TFR periodo 1° gennaio – 31 ottobre 2022 euro 200,00 –

Contributo fondo pensioni di cui alla L. 297/82 euro 100,00 =

Totale TFR da liquidare al lordo delle imposte euro 68.693,19

 (*) al netto dell’imposta sostitutiva 17% calcolata sulla rivalutazione anno 2017 N.B. A decorrere dal 1° gennaio 2015 sono cambiate le modalità di tassazione del TFR (L. 190/2015): la rivalutazione dal 2015 è soggetta all’imposta sostitutiva dell’17%.

Riproduzione riservata ©